Sarah Reinertsen…una donna speciale

 
 Una gamba alla Pistorius e la certezza di aver vinto quasi tutto. Tranne l’orgoglio di sentirsi come e «meglio di una cover girl. perché il corpo in fondo non mi serve solo per appenderci i vestiti». Così Sarah Reinertsen, 35 anni, atleta, ha incominciato la corsa più lunga.
Quella che lo scorso ottobre le ha fatto scattare la voglia di mostrarsi senza veli sulla copertina di Espn Magazine, la rivista sportiva più glamour degli Usa. E di abbattere l’ultimo tabù. «Ho sempre saputo che la mia forza era cercare di sentirmi come gli altri. Ma per riuscirci dovevo correre. Molto veloce».
Specie dopo che a sette anni si è trovata a farlo con una gamba sola, perché l’altra gliel’avevano amputata. Al posto di quel pezzo che mancava ha messo cervello e cuore. E non si è più fermata. A 13 anni il record dei 100 metri piani. E poi i 200, i 400, e la vittoria nella gara più massacrante, l’ Ironman Triathlon, 15 ore tra nuoto, bicicletta e corsa.
Sarah però non è mai andata così spedita come quando ha accettato di comparire sul body issue di Espn. Una ragazza con una gamba artificiale, nuda davanti al mondo che la guarda.
E nessuna paura a mostrarsi. Perché, quando finisce la corsa, da lì in poi si comincia a volare.
Fonte: QUI
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...