Cristianne Ray, la mamma più piccola al mondo

A soli 84 cm è la madre più piccola del mondo e lei rivela che era pronta a morire per avere la sua bambina. Kyrsten, la figlia è nata di 4 kg ed era alta 36 cm – circa la metà dell’altezza della madre, ma il papà Jeremy è 1,93 cm.
Una rara malattia genetica, la displasia scheletrica, ha fatto di Cristianne una nana,  ma alcune delle sue ossa sono le stesse dimensioni di una donna “normale” alla sua età.
I suoi medici, hanno informato Cristianne, che una gravidanza poteva esserle fatale, ma lei ha ignorato i loro consigli, ha portato avanti la gravidanza, nonostante la paura per se e per la bambina.
“Diventare mamma è spaventoso per ogni donna, ma per qualcuno della mia taglia è ancora più spaventoso. E ‘stato così complicato. Perché io sono piccola, i medici erano preoccupati che il feto avrebbe schiacciato il mio cuore e i polmoni. Sono stata avvertita, avrei dovuto portare il bambino per almeno 30 settimane per dargli una possibilità di sopravvivere al di fuori dell’utero. L’ho fatto per 28, poi 30, poi 32 e 34. È stato allora che hanno decisodi far nascere prematura Kyrsten “.
Vedere la figlia per la prima volta è stata un’esperienza incredibilmente emotiva, lei non riusciva a credere quanto grande fosse Kyrsten.
“Lei era minuscola, ma al tempo stesso, era enorme rispetto a me. Era così bella. Io e Jeremy finalmente eravamo una famiglia ed è stato travolgente.”
Cristianne e il suo fidanzato, che viveva con i suoi genitori in un sobborgo di Seattle negli Stati Uniti, si sono conosciuti al liceo. In un primo momento, hanno condiviso una classe insieme, ma nel corso del tempo i due amici hanno cominciato a frequentarsi.

Camminare è difficile per lei perchè una delle sue gambe è due centimetri più corta dell’altra, spesso Jeremy la porta in braccio, questo attira solo più attenzione e Cristianne ne soffre molto.

Negli Stati Uniti la reazione del pubblico alla gravidanza di Cristianne sono state le più disparate, alcuni lo consideravano un oltraggio che una persona affetta da nanismo potesse essere madre. Questi comportamenti, questi attacchi anche via web hanno fatto molto soffrire Cristianne.
Purtroppo a Kyrsten è stata diagnosticata una displasia scheletrica dopo la sua nascita. Quando i medici di Seattle hanno confermato che aveva effettivamente ereditato la malattia genetica dalla sua mamma, Cristianne era molto affranta per la notizia, ma ha promesso di aiutare la figlia a condurre una vita normale.

“Questo è tutt’altro che facile, la displasia scheletrica provoca una serie di difficoltà e Kyrsten è nata anche con una palatoschisi, che è un buco tra il naso e la bocca, si può soffocare con il latte, quando sarà grande dovrà affrontare un intervento”.

“Ho pianto quando ho scoperto che Kyrsten era piccola. Io non volevo che dovesse passare attraverso tutte le cose che ho passato io, ma ora l’ho accettato, la guardo e penso che è bella. Voglio per Kyrsten una vita felice e normale. Spero che lei sia di circa cinque o sei centimetri più alta di me, in questo modo lei sarà in grado di camminare un po ‘meglio.”
Per Cristianne, tutto è una sfida, fa molto affidamento su Jeremy.
Ma, nonostante i problemi che affrontano i due giovani sono al settimo cielo con la loro bambina, sperano di poter avere un altro bambino.
Una mamma davvero speciale!!!

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...