Amelia Earhart, una donna speciale, un mistero ancora irrisolto

Google,ha  realizzato il Doodle dedicato ad Amelia Earhart in ricordo del 115esimo anniversario della nascita. La donna è scomparsa 75 anni fa mentre sorvolava l’Oceano Pacifico nel tentativo di circumnavigare il globo. Stando a quanto riportato dal Daily Mail e da Discovery News, la celebre aviatrice, potrebbe essere atterrata in una delle isole di Nikumaroro, tutte disabitate. Furono trovati infatti frammenti di vetro, rossetto e un kit per la bellezza femminile degli anni ’30, da parte dell’équipe Tighrar (associazione no-profit dedita allo studio dell’aviazione) nell’atollo.

A distanza di 75 anni, non si è ancora trovata soluzione al mistero, al punto che proprio ai primi di luglio è partita l’ennesima spedizione, la “Niku VII”, che scandagliando i fondali del Pacifico proverà a trovare tracce dell’aereo o dell’equipaggio. Intanto, però, in tutti questi anni le ipotesi sull’accaduto sono state tra le più disparate.
Facciamo un passo indietro. Amelia nasce nel 1897 ad Atchinson, nel Kansas.
Nel 1914, comincia a frequentare i corsi per infermeria, presta servizio in un ospedale militare in Canada, durante tutta la durata della Prima guerra mondiale. Nel 1920 per la prima volta sale a bordo di un biplano, per un giro turistico di dieci minuti sopra Los Angeles, decide di imparare a volare. Acquista il suo primo biplano, con il quale stabilirà il primo dei suoi record femminili, salendo ad un’altitudine di 14.000 piedi. Stabilisce diversi record mondiali, poi nel 1937 decide di entrare definitivamente nella storia: vuole essere la prima donna a fare il giro del mondo in aereo. Si fa accompagnare dal navigatore Frederick J. Noonan, parte da Miami e comincia la trasvolata di ben 29.000 miglia. In prossimità dell’isola di Howland, Amelia resta senza carburante e precipita. Nonostante le ricerche e spedizioni effettuate non se ne trova traccia.
Hanno fatto anche un film con Richard Gere e Hilary Swank, penso che sia ben riuscito.
Una curiosità: Nel film Una notte al museo 2 – La fuga, secondo episodio della fortunata commedia che vede protagonista Ben Stiller nei panni di un guardiano notturno del museo di Storia Naturale, Amelia Earhart diventa uno tra i personaggi principali del film ed aiuterà il protagonista nella sua avventura.
Nel 1920 non deve essere stato facile farsi largo nell’aviazione e fare ciò che ha fatto Amelia, bisogna annoverarla fra le Donne Speciali.
Per saperne di più guarda QUI
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...