Un fiume di libri nelle strade di Melbourne, avrei voluto esserci anch’io!

Io amo leggere, mi piace tenere un libro in mano, sfogliarlo, sentirne l’odore, se poi un libro è nuovo, allora non rispondo di me, lo annuso continuamente.
Ricordo che sin da piccolina amavo sentire leggere, obbligavo mio fratello a leggermi qualsiasi cosa avesse in mano. Quando poi ho imparato a mia volta, allora non mi teneva più nessuno. Ricordo un episodio: tornavo a casa a piedi da scuola, avevo poco più di 6 anni, in prima elementare, avevo un libro in mano e mentre camminavo leggevo. Ad un certo punto sento un forte rumore, un clacson, alzo gli occhi dal libro e avevo un camion al mio fianco. Ero in mezzo alla strada, non mi ero accorta camminando, ero così concentrata.

Io vado in biblioteca a prendere i libri, ne prendo 4 o 5 alla volta, più 3 per il mio 5enne, sto avvicinando anche lui alla lettura, chissà che si appassioni. Trovo che leggere sia un’avventura, entrare nella vita, nella storia del protagonista. Io mi faccio il mio film in testa e di solito è meglio di quello che poi i registi realizzano!!! (modestamente)
Stamattina nel web ho visto delle foto nelle quali c’erano migliai di libri lungo delle strade, ogni libro era illuminato da piccole luci Led e delle persone ci camminavano sopra. Che orrore!! Per me il libro è sacro, va conservato e tenuto bene, quindi mi son chiesta come mai e ho trovato la spiegazione.
In occasione del festival Light in Winter, dedicato al National Year of Reading 2012, luzinterruptus ha creato nella trafficatissima Fed Square di Melbourne, un’opera grandiosa. 
L’intento è stato quello di trasformare la piazza in un luogo che invitasse i cittadini alla lettura. Sono stati utilizzati più di 10.000 libri scartati dalle biblioteche pubbliche locali, destinati al macero, perchè ritenuti ormai sorpassati. Ci è voluto un mese, poi, per assemblarli, arricchendoli con le piccole luci, che sono il  loro marchio di fabbrica , e disporli lungo le grandi gradinate, i marciapiedi e la strada che costeggia la piazza.
E’ un gesto simbolico per cui la letteratura si impossessa delle strade e si converte in forza conquistatrice dello spazio pubblico, offrendo alle persone un luogo incantato in cui le macchine lasciano spazio alla parola scritta. In concreto, tutta una corsia di Flinders Street si è trasformata in una sala di lettura illuminata da una luce pallida, tenue e poetica.
Alla fine di questa mostra, che è rimasta sulle strade un mese, i libri sono stati regalati a chiunque li volesse.
Avrei voluto esserci, avrei voluto vedere questo spettacolo grandioso, accarezzare con mano tutti quei libri, incantarmi di fronte a tanta saggezza. Mi accontento di guardare queste bellissime immagini e mi auguro che chiunque abbia raccolto uno qualsiasi di quei libri lo conservi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...