Avere un animaletto in famiglia è un impegno serio e costante

I miei genitori mi hanno sempre permesso di avere un gatto. Il primo gattino era nero, bellissimo e morbido. Avevo circa 5 anni, però lo ricordo benissimo. Mi ricordo anche benissimo che mia nonna lo odiava, non voleva che lo tenessimo e ha rotto talmente, che i miei genitori l’hanno portato via, da una mia zia. Aveva un grande giardino e lì il gattino era felice, fino a quando mia zia l’ha investito con la sua 500, facendo una retro. Questo è solo il primo gattino morto di una lunga serie. Quando avevo 8 anni abbiamo cambiato casa, la prima cosa che mia mamma e mio papà hanno fatto….han portato a casa un gattino, stavolta bianco, Vicky. Purtroppo dietro casa mia c’erano i boschi, quindi quando si apriva il periodo della caccia, i miei amici gatti, non facevano più ritorno. Non vi dico i pianti!

Quando son cresciuta non ho più voluto gatti, a dir la verità non volevo proprio animali. Ma la vita ci riserva sempre delle sorprese, infatti sul cancello trovammo Pitty. Se volete leggere la sua storia, la trovate QUI.

Avere il cane è il sogno di ogni bambino, quindi i miei figli sono ben felici di avere Pitty per casa. Bisogna però dire che avere un cagnolino in casa è come avere un altro bambino. Richiede attenzioni, cure, tempo e affetto, senza contare poi il pelo che perde. Di solito le incombenze poi ricadono su noi genitori, ma ne vale la pena, ciò che Pitty ci dona ogni giorno non è paragonabile a nessun piccolo sacrificio che noi facciamo per lui.

Il 5enne, Gatto Furioso, nonostante la presenza di Pitty, ha iniziato insistentemente chiedere un cricetino, ma per quanto siano carini, io ne ho una paura assurda. Qui è intervenuta la nonna dal cuore d’oro, mia suocera, ha preso una cricetina, Minnie, per Gatto Furioso, ma se la tiene a casa sua. Brava nonna, così si fà! Gatto Furioso voleva anche un pesce, una tartaruga, un gatto, degli uccellini…che voglia aprire uno zoo????!!! Il no è categorico, non c’è ombra di trattiva.

Intorno alla nostra casa, non mancano di certo gli animali, ci tengo a precisare che non sono miei, ecco una piccola rappresentanza:

Annunci

6 pensieri su “Avere un animaletto in famiglia è un impegno serio e costante

  1. Debora

    Anch' io adoro gli animali e naturalmente le mie bimbe,ma come dici tu richiedono spazio,tempo e dedizione. Anche noi vicino casa abbiamo pecore,cani e gatti e per il momento ci arrangiamo così .

    Mi piace

    Rispondi
  2. Moky

    Per i pesci ancora ancora, ma sappi che le tartarughe d'acqua crescono, crescono e ancora crescono, finchè diventa impossibile tenerle!!! Attenzione!!
    😉

    Mi piace

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...