Ma voi ci credete al Karma?

Su Italia 1 tempo fà mandavano in onda una serie tv che mi piaceva tantissimo, My name is Earl. Un telefilm che ha avuto un sacco di riconoscimenti e ha vinto diversi premi. Gli episodi erano costellati di citazioni di Film importanti o frasi note ai cultori del cinema.
Earl era un trentenne fannullone che conduceva una vita disordinata e sregolata, era dedito a piccoli furti e crimini, assieme alla moglie Joy, ai suoi due figli legittimi ma non naturali, Earl Jr. e Dodge, e all’inseparabile fratello Randy. La sua vita cambia radicalmente quando una mattina vince 100 000 dollari grazie ad un biglietto del gratta e vinci. Mentre gioisce per la vincita viene investito da un’automobile, perdendo così il tagliando vincente e finendo all’ospedale. Dopo l’incidente, Earl perde anche la moglie. mentre è all’ospedale vede all tv il talk show di Carson Daly, in cui il popolare conduttore afferma che il successo consiste nel fare del bene per gli altri, ed ha un esperienza karmica. Dopo questo fatto Earl decide di iniziare una nuova vita, riesce a recuperare il biglietto vincente e con i soldi vinti decide di rimediare a tutti i suoi errori.
La frase introduttiva di ogni episodio è la seguente:

« Avete presente quel tipo di soggetto che fa una bastardata dopo l’altra e ad un certo punto si meraviglia che la sua vita fa schifo? Bene, quello ero io! Ogni volta che mi capitava qualcosa di buono, qualcosa di cattivo era in agguato dietro l’angolo: è il Karma! Ecco perché ho deciso di cambiare: ho fatto una lista di tutte le mie cattive azioni e da allora cerco di rimediare agli errori che ho commesso. Mi sto solo sforzando di essere una persona migliore. Il mio nome? Earl! »
Guardando questo telefilm, mi sono chiesta più volte se il karma esiste davvero.
Non alla reincarnazione, sia ben inteso e a tutto quello che ci sta dietro, ma semplicemnte, al fatto che ogni azione o pensiero che compiamo prima o poi porterà i suoi frutti, negativo o positivi a seconda dell’azione commessa. In pratica, se qualcuno ha fatto del male, vivrà prima o poi una situazione simile per sperimentare di persona cosa ha causato agli altri, o non sempre va così? Sarebbe buona regola che questo succedesse, di modo che la persona in questione capisse il male inflitto, e magari cambiasse atteggiamento nei confronti del prossimo, ma davvero capita del male a chi fa del male? Davvero la ruota gira per tutti? O le sfortune capitano sempre alle stesse persone e non a chi se le merita?
Ognuno di noi ha commesso delle azioni negative, nessuno escluso, magari anche di poco conto, ma le abbiamo fatte. Se poniamo rimedio a queste azioni, come ha fatto Earl, il Karma girerà meglio?
La mia lista non sarebbe lunghissima, anzi, direi breve, ad alcune azioni commesse che non erano propiamente positive, ho già provveduto e ho già espiato… e voi? Com’è la vostra lista?
Annunci

2 pensieri su “Ma voi ci credete al Karma?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...