Riflessioni personali sull’avvicinarsi del Natale

Manca ormai poco meno di un mese al Natale.
Questo periodo dovrebbe essere pieno di buoni sentimenti, di positività, di armonia e possibilmente anche di un po’ di gioia, ma manca in me tutto ciò.
Questo mio atteggiamento avverso nei confronti di tutto ciò che mi circonda và a discapito del mio bimbo. Per lui dovrebbe essere un mese magico, pieno di amore, di buoni propositi e invece no, è tutt’altro.
Dovrei rassettare tutto in me e ricominciare con uno spirito diverso, ma è così difficile, lo vedo quasi impossibile, sono troppo piena di negatività.

Sento sulle spalle un peso enorme, uno zaino pieno di sassi. Dovrei abbandonarlo lungo la via, dovrei svuotarlo pian piano da certi macigni, ma ho grandi difficoltà a trovare in me la forza necessaria per superare i problemi che abbiamo.
Perchè mi son ridotta così? Io son sempre stata una persona solare, ora invece la tristezza alberga sul mio viso, nei miei occhi. Tutti mi domandano se sto bene. La mia risposta? Fisicamente si, ma mentalmente ho dei dubbi!!!
Avete consigli da darmi?

Advertisements

6 pensieri su “Riflessioni personali sull’avvicinarsi del Natale

  1. mammapiky

    Credo che molto dipenda dal periodo. La crisi c'è, si vede in ogni cosa, si tocca con mano quotidianamente. Le responsabilità al tempo stesso crescono, abbiamo voglia di fare, ma non sempre questa voglia è ben riposta e peggio ancora, è mal ripagata. Ansie, dubbi, piccole crisi, forse sono inevitabili ma credo sia giusto accantonarle per un pò. Lasciare da parte malumori e lunedì cupi, fare un sorriso in più e a volte, dire “chissenefrega!!!!!”….un abbraccio!!!

    Mi piace

    Rispondi
  2. THEPOCKET MAMA

    Purtroppo anch'io spesso sento di portare sulle spalle dei grossi macigni. La mia grande consolazione sono le mie bambine e in un periodo magico come questo, mi lascio coinvolgere dal loro entusiasmo e dalla loro gioia…se si smette di pensare troppo, ti contagiano… Un abbraccio

    Mi piace

    Rispondi
  3. Cecibel

    Come ti capisco, io ho chiesto a mio marito di analizzare le situazioni che mi mettevano ansia e tristezza per capire se c'era un altro angolo di osservazione, uno stimolo nuovo per non smettere di combattere e poi ho chiesto a lui e al mio bimbo di starmi il più vicino possibile e di coccolarmi perché avevo bisogno di sentirmi in qualche modo al sicuro in un loro abbraccio. Sono sicura che troverai anche tu il tuo appiglio per continuare a scalare la montagna e se poi hai bisogno di fare una chiacchierata e sfogarti un pò conto su noi mamme nella e della rete!

    Mi piace

    Rispondi
  4. Moky

    X Mamma Piky e The Pocket Mama:
    Bisognerebbe farsi contaggiare dai bambini, è vero, loro si che sanno affrontare la vita bel giusto modo.
    X Cecibel:
    Lo troverò il mio appiglio, per il bene della mia famiglia, ma soprattutto x me stessa.

    Mi piace

    Rispondi
  5. Barbara Vellucci

    Come dico a tutti coloro che mi domandano: “Come fai? Come trovi la forza?”… Non lo so! La vita è fatta di fasi, si deve soltanto viverla e apprendere da soli le proprie lezioni. Io sono passata attraverso la malinconia, la sofferenza, la disperazione, la tristezza, la depressione, l'ansia, la paura… Ma ne sono uscita e ora sono più felice di prima! Ma non chiedetemi consigli… Posso raccontare la mia storia e poi ognuno ne trae le sue lezioni di vita 🙂

    Mi piace

    Rispondi
  6. Moky

    Sono contenta che dopo tanta sofferenza hai trovato un tuo equilibrio, la tua felicità. Io sono ancora alla ricerca, nonostante la felicità l'abbia già intorno a me, non riesco a gioirne come invece merita.

    Mi piace

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...