In Svezia viene distribuito un catalogo "unisex" per i giochi dei bambini

In Svezia è stato distribuito un catalogo unisex di giocattoli dell’azienda svedese Toy Top, per Toys R Us e BR. Cosa si intende per catalogo unisex? E’ un catalogo neutro, ci sono foto di maschietti che giocano con bambolotti e femminucce che giocano con pistole e automobiline, ma anche il contrario, niente influenze, niente pressioni esterne, non è più questione se sia da maschio o da femmina, è un gioco per tutti e basta.
Questa catena di negozi per giocattoli è stata obbligata dalla legge ad applicare la neutralità di genere ai propri prodotti, essendo stata ripresa dall’osservatorio per la pubblicità svedese che l’ha accusata di discriminazione di genere per la pubblicazione di un precedente catalogo in cui i bimbi erano vestiti da supereroi e le bimbe da principesse.

Il bambino quando inizia a giocare sviluppa delle preferenze in merito ai giocattoli, i maschietti giocano soprattutto con macchinine, pistole di ogni forma e colore, soldatini,ecc., le bambine invece giocano soprattutto con bambole,  pentolini, giocano alla famiglia ecc., è un comportamento innato, non condizionato. Chi ha esperienza con i bambini, sa bene che non è esclusivamente il giocare con una bambola o un’automobilina a formare il futuro modo di pensare o di agire e per i bambini il colore di un giocattolo non è ancora così importante.
Il mio bambino all’interno della scuola materna trova una grande varietà di giochi e le maestre invitano i bambini ad usare ciò che meglio credono, si vedono così bambini, sia maschi che femmine, che giocano alla famiglia, con la fattoria, c’è chi disegna, chi sfoglia libri, chi gioca con macchinine, di tutto un po’. I bambini non hanno pregiudizi se non gli vengono imposti o insegnati.

Curiosità: Il sito online della Toys R Us questa suddivisione dei giochi tra maschio e femmina continua ad averla!!

Annunci

6 pensieri su “In Svezia viene distribuito un catalogo "unisex" per i giochi dei bambini

  1. Giulia

    ma no dai… le cose da femminucce sono diversissime da quelle dei maschietti.. poi i bimbi son liberi di scegliere.. ho conosciuto mimmi che volevano la scopa o il carrello della spesa che teoricamente sono nel settore femmine… e va bene.. ma almeno la distinzione sull'offerta, sembra quasi che questi siano offesi dalla distinzione delle 2 categorie…! boh!

    Mi piace

    Rispondi
  2. mammapiky

    Molte volte sono gli adulti a farsi condizionare però e' indubbio che la natura abbia le sue dinamiche. Cestino una bambola non la guarda nemmeno, e non perché glielo imponiamo noi, non la guarda e basta, però adora cucinare ed ovviamente tirare calci ad un pallone, su quest'ultimo aspetto però on nego che qualcuno (senza far nomi!!!!) l'ha influenzato!!!

    Mi piace

    Rispondi
  3. Moky

    Anche Miciomao le bambole non le considera, però guarda My Little Pony!!!
    Un catalogo unisex non spinge a considerare il giocattolo in modo differente, un bimbo le sue idee le ha già, indipendentemente da quello che gli propiniamo.

    Mi piace

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...