Lettera ad una mamma degenere

Oggi un’altra notizia scioccante.
Ennesima mamma, che poi definirla tale è un’esagerazione, abbandona il bimbo appena messo al mondo, lo abbandona ad una morte certa. Viene ricoverata a causa di un’emorragia e scoprono tutto. Trovano il bimbo, ormai morto, solo, abbandonato da chi avrebbe dovuto proteggerlo dal mondo, messo in un sacchetto di plastica come se fosse immondizia, come se non fosse futuro.
Se avessi il suo indirizzo, le scriverei questo:

Come si può partorire e gettare la vita che si è portata in grembo per 9 mesi?
Come si può gettare nell’immondizia una parte di se stessa?
Come si può abbandonare una vita, un esserino, scegliere per lui la morte, quando dovrebbe essere nato per vivere?
Come si può essere nata per dare la vita e invece donare la morte?
Come è possibile?
Oggi, come ieri, come è sempre stato, si può lasciare il bimbo che non desideri, all’ospedale, senza riconoscerlo, in chiesa, in un convento, vicino ad una casa, ovunque. Puoi dare una possibilità a quel figlio che non vuoi, un futuro migliore di quello che tu puoi offrire.
Puoi scegliere di non ucciderlo e allora perchè lo fai? Se l’avessi amato anche solo per un secondo, l’avresti fatto.

Io mi auguro che ti facciano una valutazione psichiatrica, durante la quale si evidenzia che eri fuori di testa, che non sapevi cosa facevi. Mi auguro che ti mettano sotto psicofarmaci, che ti curano, cosicchè tu capisca cosa hai fatto!
Ma se così non fosse, ebbene donna, sappi che io personalmente ti sterilizzerei immediatamente.
Non ti darei mai più l’opportunità di fare un’altra cosa simile. Non ti darei più l’opportunità di avere bambini, così non conosceresti mai l’amore incondizionato di un figlio. Ti punirei per sempre.
Sono cattiva? Sono senza cuore?
Si, in questi casi lo sono e tu sei un mostro.

Ecco l’ho detto e l’ho scritto!!!
Se volete leggere la storia di questa donna degenere, leggete qui.

Annunci

4 pensieri su “Lettera ad una mamma degenere

  1. mammapiky

    No non sei senza cuore, senza cuore e' stata lei. Leggevo questa notizia sul giornale, stamattina al bar, insieme a Cestìno. Facevamo colazione ad un tavolino e lo guardavo innamorata, di un amore talmente forte da spaventare. Certi gesti sono solo da condannare, sempre, senza remore e sinceramente non me la sento nemmeno di chiedere il perché, che cosa ha spinto a farlo ed altre sciocchezze simili. Viviamo in un mondo dove siamo portati a scusare oramai ogni gesto, a cercare le motivazioni e ad allontanarci da ogni giudizio. Non prendiamo posizioni, e questo di fronte ad un crimine del genere e' vergognoso. Non esistono motivazioni per un gesto del genere e francamente non credo nemmeno tanto, all'insanita di mente…mi viene da pensare solo alla cattiveria. A questa donna non direi niente, forse solo VERGOGNA! …ed ovviamente spero che paghi.

    Mi piace

    Rispondi
  2. Redazione

    Hai perfettamente ragione, una mamma che abbandona il figlio che ha portato dentro di lei per nove mesi è un mostro. Hai ragione anche sui tanti sistemi che ci sono per partorire e non tenere un figlio: ucciderlo non è la soluzione.
    Se uccidi qualcuno sei un assassino.

    Mi piace

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...