Vita da commessa: dovete saperlo prima

Se avete intenzione di fare la commessa all’interno di un Centro Commerciale, certe cose è meglio che le sappiate prima di iniziare, così almeno sapete cosa vi aspetta.
– E’ un bel lavoro, sarai sempre al caldo quando fuori fa freddo e al fresco, quando fuori fa caldo.
– Sarai sempre ben vestita, curata, ben pettinata e magari anche truccata.
– Sarai vestita più che altro di nero, di beige, di blu, con colori sobri possibilmente.
– Non inizierai mai prima delle 8.30, solo in certe grosse catene inizierai molto presto, anche alle 6, ma in occasioni straordinarie, ad esempio: preparazione saldi, preparazione promozioni, resi fine stagione.

– Se sei fortunata instaurerai delle belle amicizie con le tue vicine di negozio o con le tue colleghe, con la quale condividerai la colazione, la pausa pranzo, il caffè post pranzo, o qualche altra pausa.
– Lavorerai in un posto pulito, se lo pulisci, in ordine, se lo riordini, apposto, se lo metti apposto.
– Dovrai armati di tanta, tanta pazienza, perchè verrai a contatto con una moltitudine di gente, di ogni estrazione sociale e di ogni livello intellettivo.
– Svilupperai una mimica facciale particolare: la faccia dell’impassibile, non traspare nulla di ciò che pensi e avrai stampato sul volto un sorriso di circostanza, oppure la faccia stupita, perchè non puoi credere a ciò che ti stanno chiedendo.
– Imparerai a mentire con leggerezza e senza sensi di colpa perchè entreranno persone sicure di aver comprato nel vostro negozio articoli che non avete mai avuto e voi con nonchalance direte che l’avete finito, dimostrerete di essere molto molto molto dispiaciute.
– Se sei abituata ad avere i weekend liberi, dimenticatelo! Dovrai lavorare tutti i sabati e tutte le domeniche dell’anno. Non dovrai chiedere permesso alcune né in caso di cerimonie, nè di compleanni, né per altri motivi. Se sei fortunata riuscirai ad avere uno o due fine settimana all’anno, ma forse dovrai mentire per averlo.
– I festivi non ti saranno mai pagati come tali, ma come un qualsiasi giorno lavorativo.
– Non ti saranno mai pagati gli straordinari, mai!!! Se sei fortunata li recupererai in settimana, altrimenti amen.

Ne avrei ancora da scrivere, ma per oggi mi fermo qui, risulterebbe un post troppo lungo.

Advertisements

21 pensieri su “Vita da commessa: dovete saperlo prima

  1. maris

    Per certi versi (il contatto con la gente, ad esempio) è un lavoro che mi piace…ma il resto no, devo confessare che non mi attira troppo, specie il fatto dei sabati e delle domeniche sempre al lavoro 😦

    Mi piace

    Rispondi
  2. mammapiky

    Che ci dici dei periodi del Natale? Di sicuro visto da una commessa sono piuttosto difficili ed incasinati eppure amiche mi dicono che lavorare in quel periodo mette allegria e fa sentire molto l'atmosfera delle feste.

    Mi piace

    Rispondi
  3. antonellaVì

    E' sempre la solita manfrina!! credo che sia un lavoro sottopagato e poi tanti datori ci marciano su. Il contatto col pubblico in linea generale e' bello ma certe volte………….sarebbe meglio cambiare lavoro. Vero Moky?

    Mi piace

    Rispondi
  4. Moky

    Il contatto con la gente è bello se chi hai davanti è una persona educata, altrimenti ti mangi un sacco di rabbia.
    Sabati e domenica non ci sei per nessuno…

    Mi piace

    Rispondi
  5. Moky

    Il Natale è veramente un periodo in cui lavori molte ore, lavori più del solito e gli ultimi giorni sono davvero frenetici. La gente impazzisce, hanno tutti fretta e diventano maleducati più del solito.
    Io da quando lavoro nel centro commerciale comincio a vedere articoli del Natale a 2 Novembre, arrivo al 24 Dicembre col vomito…

    Mi piace

    Rispondi
  6. Moky

    Il lavoro mi piace, mi pesa lavorare durante il sabato e la domenica, abbiamo perso le amicizie perchè purtroppo no siamo più disponibili e non ci vediamo più con nessuno.
    Avere a che fare con le persone mi piace, è un grande stimolo e a volte conosci delle persone meravigliose, ma a volte…per l'amor del cielo che gente cafona!!!

    Mi piace

    Rispondi
  7. ero Lucy

    A me piaceva fare la commessa, per tutti gli aspetti impliciti nel relazionarsi con le persone. E anche quelle piccole bugie sono carine, le white lies, come le chiamano qui.

    Mi piace

    Rispondi
  8. Francesca

    il bello e il brutto del tuo lavoro credo sia proprio l'avere a che fare con tanta gente! ci sono alcune commesse che mi fanno venire voglia di tornare in alcuni negozi di Roma, altre che davvero hanno sbagliato lavoro. Capisco la stanchezza, il periodo di crisi, ma entrare in un negozio e trovare solo musi lunghi e sguardi in cui leggi “machecavoloseientrataafare??” ti fa davvero passare la voglia di comprare! io per molto tempo ho lavorato a contatto con il pubblico e credo che sorridere ad avere pazienza siano proprio l'ABC di questo tipo di lavori. tu che ne pensi??

    Mi piace

    Rispondi
  9. Mamma Avvocato

    Ma sai che leggendo il tuo elenco mi sono trovata a pensare…io uguale!
    – contatto con la gente, bugie, faccia impassibile, tutti i tupi di persone ecc.;
    – vestito elegante e colori sobri;
    – orario mattino (8.00/ 8.30 va bene);
    – ufficio quindi clima confortevole;
    – ordine e pulizia dipendono da te;
    – straordinari e festività…non pagati perchè i clienti pagano poco e se ne fregano se per loro hai lavorato tutta la notte;- ferie e festività risicate e non pagate (d'altronde, come per tutti i non dipendenti)
    Però di solito io sabato e domenica riesco a tenerli abbastanza liberi e mi rendo conto che NON E' POCO!
    Visto che affinità? LO avresti mai detto?

    Mi piace

    Rispondi
  10. Moky

    Un giorno è entrata una signora, l'ho aiutata a scegliere un regalino per una nipotina. Prima di andar via mi dice: “Grazie, lei si che è molto gentile, non come la commessa che c'era l'altro giorno!” Vuoi sapere una cosa? Ero sempre io, ma si vede che aveo i corni girati, oppure me li aveva fatti girare lei!!!!

    Mi piace

    Rispondi
  11. Moky

    Sono diventata bravissima. Sono brava anche nello sguardo di disapprovazione che lancio ai bambini, non ho bisogno nemmeno di parlare ormai, si allontanano subito…ahahahhaha

    Mi piace

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...