Il tempo guarisce tutte le ferite

Il 15 Settembre per me è una data significativa, rimarrà nella mia memoria per sempre, un ricordo doloroso, un giorno che mi ha segnato per sempre, che mi ha cambiato, forse peggiorato, anzi senza forse. Da quel giorno, un giovedì del 2005, sono diventata più triste e cupa e quella gaiezza (si può dire?) che mi aveva sempre contraddistinta, se n’è andata con lei e per ora non è più tornata.

Eppure quest’anno non è stato così tragico, non ho sofferto così tanto, non mi sono lasciata andare a pianti, non mi sono lasciata sopraffare dai ricordi.
Mi sono sentita in colpa perchè non soffro più così tanto.
Il tempo guarisce tutte le ferite anche le più profonde è un detto vero, ma quando sei nel pieno del dolore non ci credi.
Le cicatrici restano, le senti quando le sfiori, quando ti abbandoni ai ricordi, ma pian piano il dolore diventa sopportabile e impari a conviverci, lo accetti, diventa una parte di te.
mamma sei sempre nel mio cuore, un cuore un po’ più sereno, un cuore che sta impara
ndo a vivere anche senza di te, senza la tua presenza fisica, ma ti sento vicino sempre.

Advertisements

11 pensieri su “Il tempo guarisce tutte le ferite

  1. erika tazze spaiate

    temo sempre l'anniversario del giorno in cui mio papà se n'è andato, ma ogni anno mi riscopro più forte e ciò non significa averlo dimenticato o doversi sentire in colpa per il fatto che non si soffre più come i primi tempi. come dici tu, il tempo guarisce tutte le ferite solo che in certi momenti dove il dolore è troppo forte questo non ci sembra possibile.
    un abbraccio

    Mi piace

    Rispondi
  2. Baby1979

    Non devi sentirti in colpa se la tua sofferenza è diminuita, credo che il cervello sia proprio programmato per questo, altrimenti la vita diventerebbe un inferno! E sono sicura che la tua mamma preferisce i tuoi sorrisi, anche se accennati, alle tue lacrime.

    Mi piace

    Rispondi
  3. Beat

    Penso anche io, ora che sono mamma, che la tua preferisca vederti serena, pur sapendo che l'amerai e ricorderai sempre, piuttosto che in lacrime. Lei per prima saprà che questo non significa averla dimenticata ma solo che sei una donna forte come, credo, sperava tu diventassi.
    In ogni modo un abbraccio fortissimo, dolce donna ❤

    Mi piace

    Rispondi
  4. mammapiky

    Come mi rivedo in quello che dici. Ci sono attimi in cui il dolore mi sovrasta, a volte basta una sciocchezza, tipo il canto del gallo ( che per me e' diventato insopportabile dopo quella notte) e le lacrime si rovesciano giù, altre il ricordo e' più dolce, riesco a domarlo e a trasformarlo in qualcosa di positivo. Forse stiamo guarendo anche se non succederà mai del tutto e non sentiamoci in colpa per questo, perché di sicuro loro non lo vorrebbero. Ti abbraccio forte cara Moky.

    Mi piace

    Rispondi
  5. la fra

    Superare le cose non significa che non ci abbiano segnato, significa solo aver imparato a vivere a prescindere, che siamo cresciuti. Ci sono ricordi e sensazioni che anche negli anni torneranno a colpirti alle spalle… imparerai a conviverci, a prendere da quei ricordi e da quelle sensazioni solo il bello che comportano, ci vorrà tempo. Non sentirti in colpa mai perché non ti sembra di soffrire più come prima: solo il tuo cuore sa cosa è stata la vicinanza e la perdita e le custodisce, il fatto che tu in un giorno particolare non ti senta distrutta dal dolore è solo segno di un'elaborazione costruttiva di un lutto. Quello che è accaduto ha sicuramente cambiato la tua vita e ci hai costruito sopra di nuovo, per questo non hai più l'urgenza del dolore.
    ti abbraccio forte forte!!!

    Mi piace

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...