Vita da commessa : chi rompe paga e i cocci sono suoi?

Le persone quando entrano nel  negozio toccano tutto. Ho migliai di articoli, alcuni molto curiosi, altri simpatici e la tendenza delle persone è prenderli per guardarli, giustamente penserete voi, se devono acquistare, devono anche guardar bene l’articolo, ma questo va fatto con accortezza, con attenzione. salvadanaio rotto Alcune volte  purtroppo capita che fanno cadere ciò che prendono, ciò che sta in parte o di fronte e purtroppo succede anche che qualcosa si rompe. Li inizia il circo.

Ogni persona reagisce in modo diverso e i miei modi di pormi cambia di conseguenza:

– c’è chi fa finta di niente, se ne va cercando di non essere notato e c’è chi lo raccoglie, lo nasconde dietro ad un altro articolo e se ne va. In questo caso richiamo il cliente, anche se è già fuori dal negozio e pretendo che mi paghi l’articolo rotto;

– c’è chi si profusa in mille scuse e si vergogna da matti;

– c’è chi si mette ad urlare se chi ha rotto l’articolo è un bambino, a volte partono scapaccioni o scenate assurde, cerco di far abbassare i toni e lascio perdere;

– c’è chi si presenta in cassa con l’articolo rotto, si scusa e lo vuole pagare a tutti i costi e io accetto il pagamento.

Chi ha vinto il premio per la persona più maleducata è una signora con la puzza sotto il naso, voleva andarsene facendo finta di niente, l’ ho richiamata e le ho chiesto il pagamento della sveglietta rotta, sapete cosa mi ha detto? “Quando rompo le cose negli altri negozi nessuno mi chiede di ripagarglieli” La mia risposta? “Perchè lei va in giro a rompere cose in tutti i negozi?” Ha preso l’uscita e se n’è andata e io son rimasta allibita con la sveglietta rotta in mano.

Annunci

10 pensieri su “Vita da commessa : chi rompe paga e i cocci sono suoi?

  1. Silvia Fanio

    Non mi era mai successo di rompere nulla, fino a che, una ventina di giorni fa, Polpetta mi aiutava a fare la spesa trascinando il cestino con le ruote e accidentalmente ha fatto cadere un barattolo di sugo. Lui c’è rimasto così male che stava per piangere, io ero mortificata al massimo. E la commessa non ha voluto assolutamente che risarcissi il danno, ne che aiutassi a pulire. Dicendo “sono cose che capitano”, ci ha spediti a finire la spesa.
    Insomma, è finita così. Ma se ci ripenso mi dispiace ancora un sacco, e non me la sono sentita di rimproverare Polpetta, se non dirgli di stare attento a come si muove.
    Tante volte,però, vedo gente che fa finta di nulla. Io non ne sarei capace!

    Mi piace

    Rispondi
    1. Sempre Mamma Autore articolo

      Quando fan finta è proprio brutto. A volte non si fa apposta a rompere e lo posso capire, quindi si lascia correre. Anche a me è successo che mio figlio rompesse una bottiglia di salsa di pomodoro… Che disastro!!! Non mi hanno chiesto di risarcire, ero veramente dispiaciutissima!!!

      Mi piace

      Rispondi
  2. drusilladeserto

    Io morirei di vergogna e ti pagherei ciò che ho rotto. Comunque la signora ha dei problemi, ma che atteggiamento è quello?!

    Mi piace

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...