Pluriclasse tra capo e collo

Prima che Miciomao iniziasse il percorso nella Scuola Primaria scrissi un post riguardo alla pluriclasse, di come una mamma abbia preferito iscrivere suo figlio in una scuola,  nonostante fosse stata avvisata del fatto che il bambino sarebbe stato inserito in un pluriclasse.
Mi sono domandata il perchè di questa scelta e se la pluriclasse, al giorno d’oggi, può funzionare, se le maestre sono in grado di portare avanti due classi contemporaneamente nonostante il differente percorso scolastico e le differenti esigenze.

Quest’anno nella classe di Miciomao, è in  quarta, ci saranno anche i bambini di prima.

Noi mamme di quarta eravamo certe che i nostri figli sarebbero sfuggiti alla pluriclasse, essendo una classe numerosa, sono in 11. Cosi pochi? Penserete voi, ma vi assicuro che sono tanti. Ci sono classi di quattro alunni e grazie anche al trasferimento di famiglie extracomunitarie, altrimenti se dovessimo contare solo sui locali, sarebbero due o addirittura un solo alunno!!!!

Inizialmente avevamo sentito voci che univano, in certe materie, non sappiamo quali, prima e quinta, che ha solo cinque bambini, ma dato che c’è un bambino un po’ troppo vivace, impegnativo e disturbatore in quinta, hanno preferito unire quarta e prima, potevano dircelo le maestre, invece l’abbiamo saputo dai bambini.

La cosa mi disturba un po’, anzi parecchio.

Mi chiedo se le maestre saranno in grado di svolgere un buon lavoro con entrambe le classi, se riusciranno a seguire bene anche i bambini che hanno più bisogno, perchè anche in quarta c’è un bimbo che ha bisogno di attenzione, ma hanno pensato bene di avvisare la mamma solo alla fine della terza e adesso tra iter burocratici ecc. avrà il programma speciale, se tutto va bene, alle medie, ma questa è un’altra storia. C’è anche un altro bimbo che partecipa solo ad alcune lezioni che è handicappato, ma di lui non si tiene conto, tanto non disturba. (Sono ironica, sia chiaro).

Io resto con i miei dubbi, che non mancherò di fare presenti alla prima riunione.

Ho riletto più volte il post PLURICLASSE scritto anni fa e cerco di cogliere le cose positive, del fatto che in Svizzera sia una cosa consolidata, addirittura un modello pedagogico, della maestra che dopo un inizio un po’ faticoso è riuscita ad avere buoni risultati e spero che  le maestre di Miciomao sappiano fare un buon lavoro.

Auguri a lui e a loro. Buon anno scolastico 2016/17

Miciomao è rimasto senza bus, Miciomao è in una pluriclasse, si dice: Non c’è due senza tre. Cosa capiterà ancora? Ah già, la mensa, altro tasto dolente.

Annunci

10 pensieri su “Pluriclasse tra capo e collo

  1. Francesca

    Purtroppo stanno cambiando tante realtà. Mio figlio ha iniziato l’asilo a settembre, loro hanno più di 60 bimbi, divisi in tre classi. Io, antica, pensavo piccoli mezzani e grandi. Invece mi hanno spiegato che si trovano meglio a fare tre sezioni di bimbi di tutte le età. Poi, per altre attività li separano per età. Sono rimasta un po’ perplessa, ma dicono che è vantaggioso per tutti: due insegnanti non si trovano a fronteggiare 20 piccoli tutti insieme, i bimbi piccoli sono spronati ad imparare imitando in grandi (il bello ma anche il brutto eh!) e i grandi si responsabilizzano seguendo e aiutando i più piccoli. A fine anno vedrò 😊 credo che il principio su cui si basa questa pluriclasse sia simile… Purtroppo a fronte di pochi alunni, sono costretti a trovare queste soluzioni.

    Mi piace

    Rispondi
    1. Sempre Mamma Autore articolo

      Anche alla scuola dell infanzia di Miciomao avevano momenti in cui stavano tutti insieme proprio per il motivo che dici, ma alla scuola primaria se non c’è un’insegnante più che competente il discorso pluriclasse non so se funziona al meglio. Mi auguro che le insegnanti di Miciomao sappiano fare il loro lavoro anche se sono un po’ dubbiosa perché l’anno scorso si lamentavano che non riuscivano a tenere la classe perché vivace e sono solo 11 bambini. Bah.

      Mi piace

      Rispondi
      1. Francesca

        Si infatti sono due cose diverse, asilo e scuola. All’asilo principalmente giocano, mentre a scuola devi insegnare nozioni… Ti auguro che vada per il meglio!

        Mi piace

  2. maris

    Eccomi Moky!
    Ho i tuoi stessi dubbi sulle pluriclassi, pur non potendo dire di avere esperienza diretta in merito. Certo non sarà semplice per le maestre. ..ma magari sarà una sorpresa positiva, vediamo come andrà dopo il orimo periodo di inevitabile “assestamento”.
    Facci sapere poi!
    Buon fine settimana 🙂

    Mi piace

    Rispondi
  3. Pingback: Per due rotoli di carta igienica | Sempre Mamma

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...