Archivi categoria: Gite scolastiche

Gite scolastiche

Venerdì scorso ero al parchetto, un gruppetto di mamme di ritorno dalla riunione scolastica parlavano della gita proposta dalla scuola per i bambini della classe prima: 4 giorni a Firenze O_o
Io sono rimasta basita.
Che necessità c’è di portare dei bambini di 6 anni a Firenze a visitare monumenti, chiese e quant’ altro? Non è una noia mortale per loro?
E poi mi domando: voi lascereste il vostro bambino a dormire fuori 3 notti?


Dareste una responsabilità così grande a delle maestre?
Io no.
Sarò egoista, sarò prevenuta, sarò tutto quello che volete, ma io non lo farei.
Alcune mamme dicevano che anche loro non se la sentivano,  ma per non far sentire inferiore il bambino pensavano di mandarlo, nonostante l’idea sembrava loro assurda e la gita poco adeguata a dei bambini di quell’età..
Perchè piegarsi sempre al volere della massa?
Perchè ???
Voi cosa ne pensate?

Annunci

Gite scolastiche e ansie materne

Oggi Miciomao è in gita insieme a tutti i suoi compagni e alle maestre, è a Liiliput, un villaggio creativo con aree attrezzate divise in aree sportive, laboratori, area teatrale, area creativa e molto altro. So che a Miciomao piacerà tantissimo, si divertirà e passerà una magnifica giornata.
Ma…c’è sempre un ma…fin quando lui non sarà arrivato sul piazzale della scuola, io non starò tranquilla.
Quando fanno queste gite ho sempre paura che possa capitare qualcosa, un incidente, che si perda, che si faccia male, che me lo rapiscano, forse vedo troppi film americani tipo “Senza traccia”, “Cold case”, “C.S.I.” e compagnia bella.
In questi giorni poi sono ancora più preoccupata, in Valle c’è stato un bruttissimo incidente, a causa del ghiaccio il pullman degli scolare si è ribaltato e sono finiti in una scarpata. Per fortuna nulla di grave,  l’autista ha rotto un braccio, ma i ragazzi sono usciti solo con graffi e botte, nulla di più. Qui si è urlato al miracolo e sinceramente visto il volo che hanno fatto, non mi permetto nemmeno di dubitare.
Comunque a causa di ciò che è appena successo e alla mia immaginazione catastrofica, oggi sarò preoccupata tutto il giorno.
Voi come vivete queste uscite scolastiche? Siete tranquille?