Archivi tag: Biblioteca

Incursione in Biblioteca

Io e Miciomao andiamo spesso in biblioteca, leggiamo molto, quindi necessitiamo di scorte di libri continue.
Settimana scorsa muniti di borsa partiamo a piedi alla volta della biblioteca, è l’occasione per una bella passeggiata. La borsa all’andata è pesante, dobbiamo restituire diversi libri, solitamente ne prendo 4 io e 3 lui, ma al ritorno lo sarà altrettanto, lo sappiano e mentre camminiamo pensiamo ai che libri che troveremo.

Entriamo in biblioteca e iniziamo la nostra scelta, io da una parte e lui dall’altra.
La bibliotecaria dice a Miciomao che il libro da lui ordinato durante la visita scolastica settimanale è arrivato, lui è contento, guarda la copertina, gli occhi gli si illuminano, inizia a sfogliarlo e urla: “Guarda mamma che bello!”, incurante del fatto che siamo in biblioteca e il silenzio, o comunque il tono di voce basso è d’obbligo, anche se ci siamo solo noi, ma quando l’entusiasmo è a mille, le regole si dimenticano .
Do un occhiata al libro e vedo che non è adatto alla sua età, è un libro per bambini di 9-10 anni, è una storia complessa, parla di miti e leggende, le immagini però sono molto belle, quindi taccio e lascio che lo prenda.
Scegliamo altri libri e facciamo ritorno a casa. Durante il tragitto spiego a Miciomao che il libro scelto non è adatto a lui, che difficilmente potremmo leggerlo tutto, è lungo e complesso,  che non avrebbe dovuto prenderlo, che la storia lo annoierà e bla bla bla, al che lui esclama:
“Senti mamma, ma vuoi farti un po’ di libri tuoi? Le immagini sono belle e se non riesco a leggerlo mi guardo quelle”.
Chi l’ha detto che i libri si debbano leggere? Dove non arrivano le parole, sopperiscono le poche immagini.

N.B: i disegni in bianco e nero, tipo china, sono di mostri mostruosi che tanto piacciono a Miciomao.

A Siviglia, biblioteche all’interno dei parchi

Essendo un’ amante dei libri e della lettura, quando leggo queste notizie, ne rimango sempre positivamente affascinata.
La notizia in questione è questa: a Siviglia, in Spagna, il Municipio in collaborazione con l’ Instituto de las Artes y Cultura, ha deciso di mettere a disposizione di tutti coloro che frequentano i Parchi María Luida e della Pirotecnica, circa cinquemila libri, ci saranno libri di poesia, romanzi storici e vari altri generi.
I libri sono stati donati dall’Instituto de las Artes y Cultura, dalla biblioteca del distretto ma anche da privati cittadini. Nei Parchi vi sono delle librerie mobili (fornite da Ikea) nei pressi dei bar, i libri saranno custoditi dai gestori dei bar. L’obbiettivo di questa iniziativa è condividere il più possibile la cultura, per farsì che la lettura diventi una sana abitudine. E’ un progetto culturale lodevole, di tutto rispetto, chissà mai che arrivi anche qui in Italia.

                         divisori
Leggere per me era evasione e conforto, era la mia consolazione, il mio stimolante preferito: leggere per il puro gusto della lettura, per il meraviglioso silenzio che ti circonda quando ascolti le parole di un autore riverberate dentro la tua testa.(
P. Auster, Follie di Brooklyn)