Archivi tag: Disabilità

Badante o Rsa?

disabilitàScegliere se far seguire il nostro parente da un/una badante è già una scelta a cui ci si arriva dopo mille dubbi e mille ripensamenti, scegliere di farlo entrare in una Rsa posso dire che è ancora peggio.

Continua a leggere

Annunci

Se tu guardassi con il cuore…

Qualche giorno fa ho letto un post di Antonella intitolato: Se tu guardassi con il cuore oltre la disabilità, se non l’avete ancora letto, leggetelo e partecipate anche voi, è un’iniziativa non facile, vi avviso, dovete dare voce al vostro cuore, ascoltarlo e riportare ciò che vi suggerisce.

Questo è ciò che mi è venuto in mente, sapevo già di chi volevo parlare, ma volevo farlo col giusto tatto, col giusto modo, loro meritano la mia stima, hanno tutto il mio affetto e io il loro. Meritano il giusto rispetto e la loro privacy. Sono una parte di me, anche se non abbiamo il sangue in comune, ma il cuore si. Vi lovvo!!!

Se tu mi guardassi  vedresti un bimbo di 8 anni, alto, allampanato, che ne dimostra più di 10, ma si comporta come uno di 5. Se mi guardassi con il cuore vedresti solo un bimbo che sta crescendo, con i suoi tempi, che non sono come quelli degli altri.
Se tu mi guardassi vedresti un bimbo che salta in modo esagerato, penseresti che sto facendo lo stupido, che i miei genitori non mi sanno educare. Se tu mi guardassi con il cuore, capiresti che i miei movimenti non riesco a fermarli, che anche se lo volessi fortemente, non ci riuscirei comunque, il mio corpo si muove senza il mio permesso.
Se tu mi guardassi vedresti  un bimbo chiuso, un bimbo che non vuole rispondere e parlare, arriveresti a credere che sono un maleducato. Se mi guardassi col cuore vedresti un bimbo affetto da mutismo selettivo, non parlo perchè le parole non mi escono, anche se lo vorrei tanto.
Se tu mi guardassi diresti che un bimbo così grande non dovrebbe comportarsi così, che i miei genitori mi hanno viziato, che me le danno tutte vinte. Se  mi guardassi con il cuore capiresti che i miei genitori fanno così per evitarmi una crisi isterica, che stanno cercando in tutti i modi di educarmi, ma non è facile perchè io ho un disturbo cognitivo con comportamenti autistici.
Bisognerebbe ascoltare di più il cuore che la mente, per capirmi mamma e papà ascoltano il cuore e stanno facendo un ottimo lavoro, soprattutto la mamma, non potevo trovarne una più adatta a me e poi lei è bellissima.
Questo racconto lo dedico ad una famiglia che amo tantissimo e che ho sempre nel cuore.