Archivi tag: Festa della donna

La forza delle donne

Domani è l’ 8 Marzo, una giornata dedicata alle donne, una giornata piena di significato, almeno per me è così, ma c’è anche chi dà a questa giornata una piega ben diversa da quella che dovrebbe avere,  questa è una linea di pensiero che non mi appartiene, ma credo che ognuno sia libero di fare ciò che crede.

Da sempre le donne devono essere un bel mix di femminilità e forza, che poi perchè si dice che la forza è uomo non lo capisco, come non capisco nemmeno quando si dice di una donna tosta, che “è una donna che ha le palle”, come se essere determinate, capaci, avere fiducia in se stesse, fosse una prerogativa degli uomini.
La donna è sempre stata un essere forte, pieno di grinta, di voglia di emergere, con grandi capacità di adattamento e grandi energie, non dimentichiamoci che anni addietro, gli uomini andavano in guerra, ma le donne restavano a casa, piene di figli a far andare avanti la baracca, una di queste era mia nonna, un grande esempio di coraggio, forza, determinazione e tanta tanta pazienza!! Voglio dedicarla a lei questa giornata, lei che ora non c’è più.
Io sono una sostenitrice della forza delle donne, abbiamo fatto tanti passi avanti grazie alle lotte che hanno sostenuto tante donne che sono nate prima di noi, ma ancora molto c’è da fare, non dimentichiamoci che una donna ogni due giorni viene massacrata per mano di un uomo.

Vorrei segnalarvi un’iniziativa: Donne è bello
Quello che negli anni delle lotte era nata come un’affermazione, ora diventa una domanda, tu cosa rispondi?

Annunci

Festeggiare la donna in modo appropriato è un dovere verso noi stesse

Non ho mai festeggiato la Festa della Donna, per una questione di coerenza sul motivo per la quale è stata istituita. Lo sappiamo tutti il motivo, vero? Spero di si, mi auguro di si.
La Festa della Donna si festeggia l’8 Marzo di ogni anno per ricordare le conquiste sociali, economiche delle donne, ma anche le discriminazioni e le violenze di cui, ancora oggi, le donne sono oggetto.
In questa giornata si ricordano tutte le donne morte per mano di qualcuno, tutte, nessuna esclusa, tutte le donne maltrattate sia fisicamente che moralmente, le donne segregate, dimenticate, stuprate, eliminate solo perchè nate femmine.
L’unica volta che ho “festeggiato” la festa della donna è stato quand’ero una ragazzina, insieme a mia mamma ci siamo recate all’oratorio del paese, dove proiettavano un film, non ricordo il titolo, ma ricordo che un uomo picchiava sua moglie, la umiliava, non la lasciava uscire da casa. Non ricordo nemmeno come finisse, era una realtà che non mi apparteneva, che non conoscevo e ne rimasi colpita. Dopo la visione del film, c’è stato un dibattito tra tutte le donne presenti, ero l’unica adolescente in sala, erano tutte molto coinvolte, le ho ascoltate attenta, ammutolita. Chissà se fra di loro c’era qualcuna che subiva le stesse violenze, non lo saprò mai. E’ seguito un piccolo rinfresco e poi tutte a casa. Ricordo questa serata con nostalgia, mia mamma mi aveva portato ad una “cosa da grandi” e per questo gliene sarò sempre grata. Lo sai vero mamma? Grazie ancora, mi hai lasciato un bellissimo ricordo di una giornata speciale, vissuta come dovrebbe essere vissuta e non come fanno oggi, che, lasciatemelo dire, è una vera schifezza! Donne assatanate che sbavano in discoteca di fronte ad un uomo mezzo nudo. Una volta, per motivi lavorativi, ho dovuto assistere anche a questo, ma è un episodio che preferisco dimenticare. Che vergogna, che disgusto.
E poi….Cosa c’è da festeggiare?

Ma a voi il Doodle di Google dedicato alla Giornata della donna piace? A me no, nemmeno un pochino, tutte questi visi deformi…