Archivi tag: Pluriclasse

Pluriclasse tra capo e collo

Prima che Miciomao iniziasse il percorso nella Scuola Primaria scrissi un post riguardo alla pluriclasse, di come una mamma abbia preferito iscrivere suo figlio in una scuola,  nonostante fosse stata avvisata del fatto che il bambino sarebbe stato inserito in un pluriclasse.
Mi sono domandata il perchè di questa scelta e se la pluriclasse, al giorno d’oggi, può funzionare, se le maestre sono in grado di portare avanti due classi contemporaneamente nonostante il differente percorso scolastico e le differenti esigenze.

Quest’anno nella classe di Miciomao, è in  quarta, ci saranno anche i bambini di prima. Continua a leggere

Scegliere la pluriclasse oggi, perchè?

Ieri ho incontrato una mamma che abita vicino a casa mia, ha un bimbo dell’età di Miciomao, quindi l’anno prossimo frequenteranno la 1 elementare, o come la chiamano oggi, 1 classe della scuola primaria, (che dispersione di parole!). Lei ha scelto di mandare il bambino in un paese vicino, per motivi logistici dovuti al lavoro, ma la classe in cui entrerà il bimbo, sarà una pluriclasse, sarà insieme ai bimbi del 3° anno.
Un’altra mamma del mio paese ha iscritto la sua bambina di 5 anni alla scuola primaria, con un anno in anticipo, è nata a Gennaio del 2008, perchè sicuramente la loro diventerà una pluriclasse essendo solo 6 bambini.
Due situazioni, due modi differenti di agire. Chi sceglie consapevole (?) la pluriclasse e chi, per il bene della bambina, preferisce mandarla in anticipo.
Quale sarà la scelta giusta?

Io ho dei dubbi sulla pluriclasse, anche se ci sono tesi che ne esaltano la validità, vedi in Svizzera, dove alcune scuole lo hanno scelto come modello pedagogico, perchè hanno notato che i bambini imparano a lavorare da soli ed ad aiutarsi a vicenda, quando la maestra è occupata a spiegare all’altra classe.
Se lo dicono loro! Io da bimba se stavo  facendo un compito e sentivo la maestra che spiegava qualcos’altro mi distraevo, non riuscivo a concentrarmi, ma ero solo io così? No di certo!
All’interno di una pluriclasse ci possono essere diverse fasce d’età, quindi avranno sicuramente esigenze differenti, come si può conciliarle? Ci vogliono dei bravi maestri, molto preparati, con un buon programma, ma forse nemmeno questo basta.
E pensare che la pluriclasse è stata introdotta nel XIX secolo per fronteggiare l’alto tasso di analfabetismo, oggi invece vi si ricorre per riuscire a tenere aperte le piccole scuole e per non dover obbligare gli alunni a fare km di strada in pullman.
Ho letto il post di una maestra che si è trovata ad insegnare ad una pluriclasse. Dopo il primo impatto negativo, una bella dose di organizzazione, ne parla bene ed è soddisfatta del lavoro svolto.
Ma i bambini che frequentano una pluriclasse riescono a svolgere bene il programma ministeriale? Riescono ad essere al pari degli altri, o si troveranno poi in difficoltà nel momento in cui cambiano scuola?
Io, nel dubbio, se avessi dovuto scegliere, avrei optato per la classe “normale”, mi da più garanzie, anche se poi dipende da che maestre troverà Miciomao. Speriamo bene.