Archivi tag: Sale d’attesa

Sale d’attesa

Da qualche anno a questa parte sono solita frequentare le sale d’attesa dell’ospedale della mia città. Ogni mese ho una visita prenotata, o per me, o per i miei figli, o per mio papà.
Solitamente le sale d’attesa non hanno nulla di invitante, sono anonime, i muri hanno colori anemici, ma soprattutto hanno sedie scomode, molto scomode e sono anche bruttissime.
Dopo mezz’ora che sei seduta ti viene un’ansia tale che ti costringe ad alzarti, vieni assalita dai mal di schiena, ti si addormenta il sedere, non sai dove posare le braccia, insomma una tortura, forse anche per il motivo che ti porta lì.
Lunedì sono andata a ritirare i miei esami semestrali e mi hanno fatto accomodare in una sala d’attesa, che mi è piaciuta molto. L’ospedale è nuovo, l’hanno inaugurato alla fine del 2012, noi siamo stati i primi ad antrare nel reparto traumatologia, in occasione dei postumi dell’incidente di MrD. Ricordo un ospedale vuoto, senza nessuno in giro, un silenzio che non sentirò mai più varcando ora quelle porte enormi in vetro.
Nella sala d’attesa ci sono delle bellissime poltroncine nere in similpelle con tanto di tavolino in vetro trasparente, le pareti sono rivestite in legno e una parete è tutta in vetro, il panorama non è invitante, ma almeno lo spazio non è claustrofobico.
Una volta  accomodata mi sono sentita talmente a mio agio che mi sono spaparanzata sulle poltroncine, ho preso in mano un buon libro e mi sono rilassata durante l’attesa.
A mio parere, una buona sala d’attesa aiuta i pazienti ad affrontare l’attesa in modo diverso.
Le notizie datemi dalla dottoressa erano ottime, sognavo di sentirmi dire quelle parole da 4 anni.
Era ora!!!

   

Annunci