Vestito di carnevale riciclato

Natale è passato ormai da un pezzo, l’ultimo dell’anno anche, S. Valentino da alcuni giorni, e ora??? E ora andiamo incontro al Carnevale.
Secondo me la festa del Carnevale negli anni passati era molto più sentita, gli adulti e i giovani, l’hanno sostituita con Halloween e il Carnevale è ritenuta una festa solo per i bambini.
Ho una bellissima foto in cui sono vestita da fatina, indosso uno splendido vestitino azzurro e ho in mano una bacchetta d’oro tutta luminosa, avrò avuto 4/5 anni al dir tanto, alzi la mano che si è vestita almeno una volta da fatina, penso tutte le bambine.

All’età di 8 anni o poco più, o forse meno, non ricordo con esattezza, qualcuno ha pensato bene di
suggerirmi di indossare un vestito da Carnevale portato da qualcun altro, per l’esattezza da mio fratello.
Cosa poteva aver mai messo mio fratello che andava bene anche per me??
Un vestito a caso…NAPOLEONE, e non un vestito racapezzato all’ultimo minuto, ma un vero vestito acquistato in negozio, credo pagato non poco e anche ben rifinito, come quello nella foto che ho trovato in rete.
Cioè, mi sono vestita da Napoleone!!!
Ma perchè, mi chiedo io? Ancor oggi mi chiedo…perchè? Perchè nessuno mi ha fermato?
Nessuno me l’ha messo a forza, nessuno, eppure sono andata in giro così,  mi aggiravo per le strade con la mano destra nel panciotto.
Ancora mi risulta incomprensibile come abbia potuto travestirmi da Napoleone.
Negli anni seguenti mi sono vestita da Pierrot, da Dark, da Madonna (la cantante) da donna cadavere, ma fortunatamente non mi sono più vestita da Napoleone.
Voi avete mai indossato un vestito da Carnevale discutibile?
Advertisements

10 pensieri su “Vestito di carnevale riciclato

  1. mammapiky

    Piu che altro a volte sono stata vestita da niente, nel senso che mia madre mi metteva su una gonna o un vestito e poi ci cuciva qualche fettuccia colorata, con cui mi legaca anche o capelli. Da che ero mascherata? Boh?!?!?

    Mi piace

    Rispondi
  2. darling

    Pagliaccio tutta la mia infanzia…
    vestito per meta verde meta giallo, con grandi bottoni neri disegnati con pennarello…
    odiavo il carnevale, ma mia madre sostiene che ero,io a non volere i vestiti da principessa, troppo femminili per me che ero un maschiaccio… E non so, ma ci credo…
    darling

    Mi piace

    Rispondi
  3. Carolina G.

    Io da Arlecchino.
    Mia mamma e la mia nonna ci hanno sempre confezionato abiti super rifiniti ed originali con le loro mani, ma leggenda narra che all'età di 4/5 anni mi impuntai e mi feci comprare un abito confezionato (orrore!) da maschio. Da Arlecchino. Col pantalone, cappello, mascherina e tutto.
    Nessuno (e nemmeno io) si spiega questo gesto rivoluzionario. 😛

    http://coccolealcaffe.blogspot.it/

    Mi piace

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...