Guarire dal tumore con i succhi, è possibile?

Pochi giorni fa  ho partecipato ad una conferenza che si teneva nella mia città, il tema della serata era: “Dalla natura il metodo per risolvere il tumore”, la conferenza era presenziata dal dottor Paolo Rege-Gianas, un neurologo.

Il dottor Paolo Rege-Gianas utilizza delle strategie alimentari particolari per far regredire i tumori sottraendo loro il nutrimento, i carboidrati e tutto ciò che potenzialmente si può trasformare in glicogeno, da cui il tumore, attraverso la glicolisi, trae sostegno ed energia per la crescita. Ciò è attuabile attraverso una deprivazione alimentare, sottraendo cioè all’alimentazione abituale tutti carboidrati.

La pratica consiste nel nutrirsi con succhi di frutta e di verdura fresca e cruda, ottenuti mediante un estrattore. Si utilizzano i succhi in quanto attraverso l’assunzione di alimenti liquidi vengono risparmiate energie preziose che altrimenti verrebbero impiegate per la digestione, energie che in tal modo vengono utilizzate per aumentare la forza vitale del corpo.


Attualmente il dottore ha in cura più di un centinaio di pazienti e ognuno di loro ha tratto beneficio alimentandosi in questo modo, alcuni di loro hanno visto regredire il tumore in maniera esponenziale, in altri è addirittura sparito.

Attualmente il dottore si sta battendo affinchè l’ordine dei medici decida di consentirgli di sperimentare tale metodo e riconoscerne la validità, ma per ora la commissione non ha ancora dato la sua risposta.

Da parte mia vorrei che questa cosa fosse vera, vorrei che la sperimentassero e che ci dicessero che una gran parte dei tumori si può sconfiggere alimentandosi unicamente con ciò che troviamo in natura, ma non so se mai faranno partire questa sperimentazione, non credo, mi ricorda tanto il caso Di Bella e tutti sappiamo com’è andata a finire.

Se qualcuno volesse saperne di più può contattare il dottore attraverso Fb, QUI,  risponde a tutti.

Tempo fa è andato in onda un servizio delle Iene proprio a tale proposito,  vorrei che leggeste l’articolo che riporta la notizia QUI. 

Cosa ne pensate? Non è il caso che rivediamo la nostra alimentazione per il bene del nostro corpo?

Annunci

19 pensieri su “Guarire dal tumore con i succhi, è possibile?

  1. Moky

    Ci tengo a precisare che il dottore in questione non si fa pagare alcun compenso per ciò che fa.
    Io credo che alimentarsi di frutta e verdura non possa far alcun male, se non qualche tipo di carenza che il dottore aveva accennato, ma ora io non ricordo, ma se sei sotto controllo medico, la puoi compensare, per il resto non so che dire, non mi addentro in ciò che non so.

    Mi piace

    Rispondi
  2. melatequilabionda

    Ah, la dieta dei succhi è stata inventata da una sedicente guaritrice americana, poi morta indovina un poco? Di cancro.

    A te non sembra che faccia male togliere tutti i farmaci anti tumorali e la chemio ai malati per illuderli che ami succhi guariscono

    Anche vannoni e di bella sostenevano di fare tutto gratis, e non era vero nulla.

    Prima di parlare di cose di cui non si è competenti, come dici tu stessa, sarebbe il caso di informarsi in modo da evitare di continuare a diffondere questo schifo che fa morire la gente tramite illusioni, perché una persona disperata preferisce una bella bugia a una amara verità!

    Perdi un pomeriggio su medbunker, con tutti i dossier sulle finte cure che con la dieta guariscono dal cancro, e fatti due riflessioni

    Mi piace

    Rispondi
  3. Moky

    Nessuno ha parlato di togliere i farmaci agli ammalatati, ma di accompagnare le cure con un'alimentazione che non “nutra” il tumore, forse mi sono spiegata male, ma il dottore non ha mai detto di togliere o sottrarsi ad alcuna cura in corso, MAI.
    Io poi, che sono stata operata di tumore, che ho fatto radioterapia, sarei la prima a rifarla per ciò che ho avuto, magari però mi alimenterei in maniera differente durante la cura, per avere un maggior benessere.

    Mi piace

    Rispondi
  4. Mamma Nontiarrabbiare

    Io parlo da fortunata (per ora) incompetente in merito al tema, non sono mai stata malata di cancro, anche se ci ho perso fin troppi affetti.
    Non credo nei miracoli, sempre pronta a ricredermi, ma non mi permetterei mai di dire con una certa altezzosità, ad una persona che invece il cancro l'ha ospitato e combattuto, che sta parlando di cose che non conosce.
    Non leggo in alcun passaggio di non avvalersi delle terapie antitumorali, ma solo una speranza: magari l'alimentazione fosse un ulteriore aiuto seguendo un determinato regime alimentare.
    E me lo auguro! Mi auguro che si scoprano sempre più modi per combattere questo male terribile.
    “Perdi un pomeriggio” non so quanti pomeriggi un malato di cancro perda a pregare o sperare di vincere la sua lotta.

    Mi piace

    Rispondi
  5. melatequilabionda

    Come facevo a sapere che ha combattuto la battaglia? non fare tu l'altezzosa, guarda la sequenza dei post e vedrai che ha specificato dopo di essere una ex malata.
    Comunque, a informarsi, si scopre che questo dottore come gli altri suoi pari invece fanno eccome togliere le cure scientifiche per far assumere solo il loro metodo!

    Per non saper nè leggere nè scrivere, “assumere solo succhi guarisce dal cancro” ha un significato ben preciso. Guarisce, non “coadiuva la convalescenza”. Guarisce. Guarisce. Guarisce.

    Mi piace

    Rispondi
  6. Francesca

    Cara Moky, poco tempo fa in tv ho visto un servizio su un oncologo che in un ospedale del nord Italia sta sperimentando su i suoi pazienti una dieta fatta con alimenti che aiutino il proprio corpo a stare meglio (quindi ortaggi di stagione, molta frutta, cereali integrali, frutta secca, legumi, ecc) lui parlava proprio di un ritorno alla cucina “povera” di una volta, cose semplici come fave e cicoria, per parlare di un piatto pugliese. I suoi pazienti seguivano la dieta in ospedale e poi potevano anche partecipare a dei corsi tenuti da volontari per continuare anche a casa. Mi è sembrata una cosa bellissima, considerando soprattutto cosa danno di solito negli ospedali. Io credo fermamente che ciò che mangiamo sia alla base della nostra salute e cerco ogni giorno di mettere in tavola piatti semplici e fatti con materie prime controllate o l'ameno ci provo.

    Mi piace

    Rispondi
  7. lu v

    Io sono scettica di natura.
    Mi piacerebbe che fosse realmente possibile e non discuto l'incredibile potere dell'effetto placebo oppupre la fondamentale importanza della nutrizione. “Siamo ciò che mangiamo”, dopotutto, no? Voglio dire, ciò che ci nutre, ci alimenta, è il nostro carburante ed p lecito pensare che se utilizziamo un carburante di scarsa qualità anche il motore ne risenta…. però resto inequivocabilmente scettica….

    Mi piace

    Rispondi
  8. Moky

    Io non ho scritto questa frase, io non ho mai scritto che “assumere solo succhi guarisce dal cancro” , non so dove tu l'abbia letto, forse da qualche altra parte, di certo non qui. Il titolo del post è interrogativo, non è un'affermazione.
    Nessuno ha scritto GUARISCE….nessuno.
    Il termine ex malata è brutto….permittimi di dirtelo.

    Mi piace

    Rispondi
  9. Moky

    Per me questo oncologo ha ragione, se tratti bene il tuo corpo alimentadoti in modo sano puo prevenire certe patologie e nel caso insorgano tumori o altro, aiutarsi alimentandosi in modo più consono penso che sia un valido aiuto per il nostro corpo

    Mi piace

    Rispondi
  10. Moky

    Anche a me piacerebbe molto, per certo sappiamo che alimentandosi in maniera più corretta e eliminando certi alimenti non andiamo incontro ad alcune patologie, ed è già molto.

    Mi piace

    Rispondi
  11. Moky

    Mammanontiarrabbiare, io credo nella medicina e spero che scoprano sempre più sull'insorgenza delle malattie, sui tumori, per combatterli, ma soprattutto per prevenirli e nel frattempo dovremmo cercare di far star meglio il nostro corpo, aiutandolo ad non ammalarsi o almeno il meno possibile.
    Io credo che chi abbraccia l'alimentazione vegetariana o vegana sicuramente a certe patologie non va incontro. Che dite, mi sbaglio?

    Mi piace

    Rispondi
  12. Mamma Nontiarrabbiare

    Io non sono stata altezzosa ma incisiva. Quando ci si confronta con altri si deve sempre tenere a mente che non si sa nulla dell'altro e aprirsi a un confronto non a un attacco. Il post è una domanda non si è posto come prova scientifica. Moky io sento dire che l'alimentazione è fondamentale da curare per tutto, non solo per il cancro, ma c'è chi sostiene la dieta veg(etari)ana sia una soluzione, chi che così non sia e ancora non so bene da che parte sia la ragione. Noi mangiamo di tutto un po', carne e latte compresi. Non so proprio che dirti ma spero di far mangiare meglio che posso la mia famiglia che già è un passo verso la salute.

    Mi piace

    Rispondi
  13. Drusilla Galelli

    Sicuramente noi siamo ciò che noi mangiamo quindi se trattiamo bene il nostro corpo e cerchiamo di assumere alimenti sani ne trarremo dei vantaggi.
    Da quando sono in Italia ed ho accesso a molti più alimenti rispetto che in Kuwait ho cambiamo di molto la mia alimentazione, sto cercando di evitare cibi che potrebbero essere dannosi o far male al corpo, sto assumendo molta più frutta e verdura di stagione, sostituito alcuni alimenti con altri, tolto la carne quasi completamente.
    Insomma, si fa quel che si può!

    Mi piace

    Rispondi
  14. mammapiky

    Vorrei tanto credere che uno stile di vita sano possa portare ad una guarigione ma sono scettica su questo, di sicuro c'è' che uno stile di vita sano rende il nostro corpo più forte e pronto nel caso debba trovarsi ad affrontare una malattia, ma per ogni malattia, specialmente se così seria, io mi affiderei prima di tutto alla medicina affiancata magari da queste terapia di supporto che male di certo non fanno, l'importante e' che non vengano proposte come alternative alle normali terapie perché li si che ci sarebbe il danno. Mio papà e' morto per una grave forma di tumore, abbiamo fatto tra le tante terapie anche la Di Bella, ma come aggiuntiva e non esclusiva…non era gratis però, ne il medico ne le medicine, che vengono preparate all'interno delle farmacie e che costano un botto. Non sono servite ma nel suo caso in realtà poco si poteva fare.

    Mi piace

    Rispondi
  15. Moky

    Anche mia mamma ha fatto la Di Bella, è vero, costava un botto, ma ha dato un po' di speranza ad una donna a cui l'avevano tolta. La speranza va lasciata, sempre.

    Mi piace

    Rispondi
  16. Moky

    Noi da anni non consumiamo carni rosse e abbiamo ridotto al minimo le carni bianche, il nostro obbiettivo è toglierle del tutto e sono sempre alla ricerca di ricette alternative..

    Mi piace

    Rispondi
  17. Dany M

    Boh, come in tutte le cose, siamo in balia tra verità e menzogna.. Dall'alto ormai siamo manovrati come burattini.. sarebbe bello se si potesse combattere ciò così.. Però poi le case farmaceutiche???! Mah..

    Mi piace

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...