Calzini strani

Quando è nato MrD ero molto giovane e pensavo di fare più di un figlio, quindi tutti capi usatii vestiti dismessi li mettevo da parte in lavanderia,  ben puliti, stirati e piegati negli scatoloni, nell’attesa che un altro bimbo potesse usarli. Il tempo è passato, gli scatoloni diventavano sempre di più e la speranza di avere un altro bambino si allontanava, allora ho dato via tutto, conservando solo qualche tutina, alcuni bavaglini, il primo paio di scarpe, il completino del battesimo e null’altro.Dopo più di quindici anni è nato Miciomao e devo ammettere che non ho mai dovuto comprare più di qualche capo di abbigliamento e delle scarpe, perchè attorno a noi c’è una buona rete di riciclo e mi arrivano diverse borse piene di magliette, tute, felpe, jeans e tutto ciò che occorre per vestire un bambino dalla testa ai piedi.

I vestiti che Miciomao dismette a mia volta li passo a mia cugina che ha un bimbo di un anno in meno, che a sua volta li passa a mio cugino che ha un altro bimbo di due anni in meno, che a sua volta li passa a qualcun altro che non so chi sia. Nella foto in alto potete vedere le borse degli abiti invernali di Miciomao che passerò al bambino di mia cugina.

Oggi stavo facendo una cernita tra i calzini arrivati ed ecco cosa c’era in mezzo…..

calzini straniAdesso io mi chiedo, perchè?

A chi è venuto in mente di farli così?

Con tutti i numeri che esistono al mondo, perchè proprio quello?

E le parole? Vogliamo discuterne?

Possono essere calzini spiritosi per un adulto, ma perchè farli nella taglia da bambino?

Che ne pensate?

Annunci

15 pensieri su “Calzini strani

  1. maris

    Innanzitutto cara volevo dirti che anche io sono in una buona rete di riciclo: tra cugine e cugini abbiamo figli di sesso ed età disparate e quindi possiamo smistare qua e là a seconda dei casi e delle esigenze i capi di abbigliamento ancora buoni che sarebbe un vero peccato gettare via 🙂
    Poi…hai proprio ragione Moky: che calzini sono quelli?? Non sono una bacchettona, ma per dei bambini mi sembrano proprio fuori luogo!

    Mi piace

    Rispondi
  2. evassj

    Mi hai fatto venire in mente una marca di vestiti che andava (va?) di moda tra i giovani… “De puta madre”. Come si fa ad andare in giro con una maglietta con una scritta del genere?! Mah… E quando ci sono di mezzo dei bimbi è ancora peggio. Che cattivo gusto. Questi calzini sono fuori luogo… Anche se penso che un bambino non ci faccia troppo caso…

    Mi piace

    Rispondi
  3. baby1979

    Anche da adulti non sarebbero stati il massimo…la nonna di una mia amica, ottantenne, aveva comprato al mercato una borsa mimetica con scritto in brillantini “sexy b**ch”!

    Mi piace

    Rispondi
  4. Cagliari expat Nizza

    ahahahaha…non solo nei calzini…ma anche moltissime magliette, comprese quelle per bimbi sono così!!! Forse pensano sia un numero “famoso” e molto conosciuto…un po’ come una marca!!!

    Mi piace

    Rispondi
  5. hottanta80

    Io sono un’ingenua: ho sempre pensato che fosse collegato alla Route 69 negli Stati Uniti!
    ps. Ho chiuso il blog perchè non ho tempo nè voglia di mettermi combattere con questa buffonata dei cookies. Sono piuttosto arrabbiata, ma pazienza. Se ne vengo a capo, bene, riapro, se no, ci sentiamo per altri canali, compreso questo tuo blog. Un abbraccio!
    Chiara

    Mi piace

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...