Archivi tag: Estate

Inatteso Settembre

tramonto sul lago

L’estate è passata in un lampo.  Mai come quest’anno i giorni  si sono susseguiti ad una velocità inaspettata. Il sole, il caldo, l’afa, il cielo terso hanno lasciato il posto a temporali, piogge, al fresco, ad un cielo pieno di pennellate bianche.  Continua a leggere

Annunci

Colonia estiva Fiat, la mia esperienza negativa

Negli anni ’70 mio papà lavorava per la Fiat, al tempo era una ricca azienda in continua espansione, i figli dei dipendenti avevano diversi privilegi: regali di Natale, regali alla Cresima e colonia gratis d’estate.
Quello che per altri era considerato un beneficio per me era una tortura psicologica, una vera condanna:  20 giorni gratis in una colonia Fiat, o in montagna a Bratto e al mare a Igea Marina.
Avevo solo 6 anni la prima volta che sono salita piangendo su quel pullman blu, l’età di Miciomao. Non so con quale coraggio i miei genitori mi abbiano affidato a mani estranee per ben 20 giorni, una bambina come me poi, che soffriva molto del distacco, dell’abbandono, è vero sono partita con mio fratello, ma lui era confinato nella parte maschile e non potevamo frequentarci, se non per pochi minuti al giorno.

Qualche giorno prima di partire ci veniva consegnata la divisa: magliette bianche con logo Fiat, pantaloncini azzurri, sandaletti di plastica azzurri, (che facevano sudare tantissimo e mi riducevano i piedi ad una bolla unica), calzini bianchi in nylon, (non erano certo traspiranti), mutandine bianche e pullover blu. Non ricordo se la mamma contrassegnava i vestiti, ricordo però di aver messo molte volte mutandine che non erano della mia misura e l’anno in cui sono andata al mare anche il costume, quello che rimaneva, rimaneva, le più grandi arraffavano tutto.
Io ero uno scricciolino di bambina, con un bel caratterino, ma ero attorniata da ragazzine di ogni età anche delle medie, che ovviamente avevano la meglio su di me e sulle altre piccoline, in ogni occasione.
Ricordo che in camera eravamo tantissime e la mattina dovevamo farci il letto, avevamo i minuti contati e doveva essere fatto perfettamente, altrimenti venivamo sgridate dalla responsabile della camerata, per paura di non essere in grado dormivo sopra il copriletto, così la mattina il letto era già fatto.
Ricordo che mi obbligavano a mangiare cibi che non mi piacevano, con conseguenti conati di vomito.
Ricordo molti pianti, tantissimi, una malinconia pazzesca.
Ricordo che ci facevano scrivere le cartoline da spedire a casa, ma ci obbligavano a riportare solo aneddoti allegri o parole positive. Una volta però sono riuscita ad inviare una cartolina, nascondendola sotto le altre, nella quale c’era scritto: Venite a prendermi io qui sto male. Un chiaro messaggio di aiuto, che ancora conservo, rimasto però inascoltato.
Ricordo che un anno ho avuto la dissenteria e dato che avevo sporcato troppe mutandine, mi hanno lasciato senza!!!!!!!!!!
Capisco che i miei genitori dovessero lavorare, quindi io e mio fratello ci beccavamo 20 giorni di colonia e 1 mese di centro estivo, ma almeno nella seconda ipotesi si tornava a casa a dormire la sera!!!
Odio la colonia estiva, anche se credo che ora siano molto molto diverse da allora, almeno spero!!!!
I vostri genitori vi hanno mai mandato in colonia??? Raccontate la vostra esperienza.
Ho cercato delle foto in internet delle due colonie in cui sono stata e ho trovato questo articolo che parla della demolizione del sovrappasso pedonale che portava dalla colonia alla spiaggia…
Ecco un’altra immagine QUI me lo ricordavo proprio così….e QUI..che tristezza!!!



Settimana di Ferragosto..blog mio non ti conosco…

La settimana di Ferragosto è la settimana di ferie per eccellenza, anche se in ferie non ci sei, ma sei a casa a schiattare dal caldo.
Mentalmente siamo programmati per essere in ferie e se lo sei veramente è una vera fortuna, molti lavorano, ma non io!!!!
Non so cosa farò, il tempo non promette bene dalle nostre parti, qualche centinaio di km più a est danno bello, ma mettersi in strada il giorno di Ferragosto è un po’ da pazzi.
Voi come passerete questa festività?? Avete programmi??

Ho notato che molte di noi non aggiornano il blog in questi giorni, abbiamo preso tutte un sano distacco, per ricaricarci, per godere della compagnia altrui, del sole, del mare, della campagna, della montagna, insomma di qualsiasi panorama ci circondi.
Passata questa settimana verremo chiamate alla realtà, ai nostri doveri familiari, scolastici, lavorativi, ma non ora, ora si è momentaneamente e felicemente disconnesse.
Buona settimana di Ferragosto a chi passa di qui…


A chi è lontano
a chi non sa dove andare
a chi sorride al cielo
o si tuffa nel mare.
Auguro un ferragosto da ricordare!
Stephen Littleword
 
 
A tutti voi che siete scappati in montagna per fuggire dal calore, 
e a voi che siete rimasti in casa con il condizionatore…
A tutti voi che vi state godendo il mare…
e a voi che anche oggi siete costretti a lavorare …
vi auguro in questa rovente giornata di agosto… 
un sereno e felice BUON FERRAGOSTO !!!!
 

Da grande voglio fare….

Mentre eravamo in crociera abbiamo assistito più volte e su differenti ponti della nave alla registrazione di un film interpretato da un’attrice brasiliana, che credo fosse molto nota, era sempre scortata dalle guardie del corpo.
Un pomeriggio Miciomao e Marito si sono ritrovati in ascensore con tutta la troupe, ossia l’attrice, che era molto bella, così ha proferito Marito, ma si nascondeva continuamente il viso, probabilmente non sapeva che per loro era una perfetta sconosciuta, poi c’erano la truccatrice, l’omino del ciak, il cameraman e il regista.

Sono stati tutti molto gentili con Miciomao, hanno mostrato lui l’attrezzatura, la videocamera professionale, facendogli vedere come funzionava e appoggiandogliela sulle spalle, per finta ovvio, altrimenti sarebbe rimasto schiacciato sotto, è esilino lui.
Al rientro nella nostra cabina, molto spaziosa e con tanto di balcone, mi racconta ciò che è successo, con ogni piccolo particolare e poi proferisce:
“Mamma io da grande voglio fare il registratore!!!!”
La risata era d’obbligo,la correzione del termine, la spiegazione e il suggerimento del termine giusto anche.
Regista, amore, regista…
Vuoi mettere essere la mamma di un regista?? Sia mai che mi faccia fare un film.
Ahahahahahahaha